Percorsi al Femminile – Padova

LA CASA DELLE DONNE

 

11836895_1639159996331094_6906495652363668389_n

Biodanza ed Integrazione del Femminile
“La Vivencia del Femminile”

La nostra storia comincia nel lontano 1999 per la necessità di avere uno spazio di danza e condivisione riservato a noi donne, per permetterci di esprimere liberamente noi stesse e le nostre qualità.
Dal 1999 ci siamo incontrate con cadenza sporadica per celebrarci e anche per rievocare momenti legati ai cicli della Natura come per esempio le feste dedicate agli Equinozi di Primavera e Autunno e le feste dedicate ai Solstizi d’Inverno e d’Estate.
Nel tempo il piacere dell’incontro ha portato noi facilitatrici di Biodanza ad approfondire il Tema del Femminile fino a conseguire la specializzazione (2005/06) ed estensione in Biodanza ed Integrazione del Femminile proposta da Myrthes Gonzalez, psicologa con vasta esperienza anche in ambito femminile e anche direttrice della Scuola di Biodanza IBF di Porto Allegre –Brasile creatrice di questa estensione.
Negli anni successivi abbiamo proposto LA CASA DELLE DONNE regolarmente ogni mese con  temi più specifici per riscattare aspetti del femminile a volte dimenticati o sconosciuti, rivivendoli nelle danze, nei rituali e confrontandoci tra noi.
Abbiamo iniziato dagli archetipi femminili della Mitologia classica (la dea Atena, Artemide, Demetra, Persefone…) e Celtica (la dea Brighit, Oestara, Morrigan, Epona…).
Abbiamo posto poi la nostra attenzione sui passaggi naturali e le iniziazioni legate alla crescita: “Dall’Antica Dea alla Donna d’oggi”, (la Celebrazione del Principio Femminile, i simboli dell’Antica Dea scoperti dall’Archeologa Marija Gimbutas e descritti nel suo testo “Il Linguaggio della Dea”).

Abbiamo anche danzato le diverse fasi della vita della Donna come l’Adolescenza, la Donna Creativa, La Donna Madre, La Pienezza e la Riconciliazione con le proprie Antenate. Da qui abbiamo rivolto la nostra attenzione all’interiorità femminile chiedendoci cosa porta nel mondo il Principio Femminile danzando gli Archetipi interiori come l’Anima (relazione con il proprio femminile) e l’Animus (relazione con il proprio maschile) e riscoprendo i Saperi della Donna (Umanizzare, Accogliere, Contenimento, Ascoltare e Valorizzare…).
Il passo successivo ci ha portato a riscoprire le “Arti” e la “Luce del Femminile” (La Donna e la Luna, La Donna e le Danze Antiche, La Donna e i quattro Elementi, La Donna e le Arti:“momento di Creazione Collettivo”…).
Continuando con la Creatività abbiamo proposto un percorso sui Mandala Sacri del Femminile (Shakti ovvero l’energia femminile, Quale luogo per rinnovarsi come donna, l’Inconscio Numinoso della Donna)…

L’anno successivo abbiamo ospitato un Gruppo Teatrale che ha proposto con successo di pubblico uno spettacolo Rituale dal titolo: “Tramando Cura” in onore di alcune donne importanti che hanno lasciato la loro impronta di Donna, con la regia di Adriana Dossi.
Sull’onda della presenza del Femminile nel Sociale, abbiamo proposto una Conferenza del tema: “La Presenza del Femminile nella Società di oggi” e uno stage: “Donne Insieme”, come poter riscattare un sano Femminile e ritrovare l’integrità.
Questi sono alcuni incontri mensili che hanno rivisto la Presenza del Femminile nella società di oggi (la Luce del Femminile, il Piacere di essere Donna, le Qualità del Femminile nel quotidiano…).
Abbiamo così scoperto che esiste “un’Arte di vivere al Femminile” e questo è il tema che abbiamo ancora danzato: (Incontro con il proprio corpo e i propri potenziali, Autostima, Autenticità, il Corpo Emancipato, Afrodite: la Sacralità dell’Amore…).

Durante il percorso abbiamo ospitato Myrthes Gonzalez per una Conferenza patrocinata dal Comune di Padova: “I Volti dell’Uomo e della Donna”, seguita da una Vivencia aperta a tutti e da uno stage solo per Donne: “La Donna Originaria”.
Motivate dalla Conferenza di Myrthes abbiamo dedicato prima delle vacanze estive, la Vivencia, all’incontro del Femminile e del Maschile: “La Luna e il Sole, Armonia dell’Universo”. L’esperienza è stata molto profonda e sentita confermando la necessità di riproporla.

Abbiamo sempre chiamato il nostro Spazio al Femminile “Casa delle Donne”, spazio di comprensione, di accoglienza in cui potersi sentire a proprio agio, tra donne in un percorso di autoconoscenza.
Questo ci permette, ognuna con le proprie qualità, d’incontrare il Maschile, consapevoli della nostra ricchezza.

Gli incontri tra donne continuano con cadenza mensile e tematiche sempre nuove.

Per informazioni ed iscrizioni Roberta: 3479955702
Centro Studi Syn: 3404776462 – e-mail: assocsyn@tin.it
Condividi su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
agosto 03rd, 2016 Posted by Claudia Filed in: Integrazione del Femminile